mercoledì 10 marzo 2010

Tua madre...

Tua madre è talmente grassa che ci vogliono 5 warlock per summonarla.

Tua madre è talmente grassa che chain lighting la colpisce tutte e tre le volte.

Tua madre è talmente grassa che se usa blink si sposta solo di una yarda.

Tua madre è talmente grassa che per teleportarsi in una città deve usare 5 rune of teleport.

Tua madre è talmente grassa che per proteggerla con earth shield vado out of mana.

Tua madre è talmente grassa che posso usarla per mettermi fuori line of sight.

Tua madre è talmente grassa che quando usa la tree form, le sue foglie rigenerano l'atmosfera di tutta Azeroth.

Tua madre è talmente grassa che le è stato impedito l'ingresso a Dalaran perché farebbe precipitare la città a Crystalsong Forest.

Tua madre è talmente grassa che Frostmourne ci metterebbe un mese ad assorbire la sua anima.

Tua madre è talmente grassa che la sua aquatic form non è una foca. È una balena.

Tua madre è talmente grassa che per avere il buff Well Feed deve mangiare per tre ore.

Tua madre è talmente grassa che la sua razza è Nana, Gnoma, Umana, Draenea, Night elf, Orca, Troll, Tauren, Non Morta, Blood elf. Tutte insieme.

Tua madre è talmente grassa che con un dito può tappare il Dark Portal.

Tua madre è talmente grassa che quando mi avvicino a lei cambio zona nella world map.

Tua madre è talmente grassa che quando devo ressarla il mio mana basta solo per una delle sue gambe.

Tua madre è talmente grassa che per fare il server transfer ci mettono 2 mesi.

Tua madre è talmente grassa che ha un server dedicato.

Tua madre è talmente grassa che può creare da sola un raid da 25.


In attesa di altre simpatiche prese per il culo a sua madre, lasciate anche voi il vostro contributo nei commenti, rigorosamente in tema WoW!

mercoledì 3 febbraio 2010

Flatulenza mortale

Ieri sera abbiamo messo piede per la prima volta nei Plagueworks.
In realtà era la seconda volta.
Ci eravamo già affacciati dopo l'uccisione di Saurfang ma appena avevamo messo dentro la testa era calata la ghigliottina.
Ieri invece è andata meglio. Abbiamo fatto un metro in più. Strisciando sulle braccia perché il resto del corpo dalla vita in giù se lo sono mangiato i due cani da guardia.
Siamo come una squadra di rugby, arriviamo alla meta yarda per yarda. E nel farlo ne prendiamo che metà bastano.
Ma andiamo con ordine.

I numeri c'erano. Quelli della data di nascita e morte sulle nostre tombe.
Qua i trash hanno due peculiarità.
Innanzitutto ci sono. Una gran bella novità dopo il Trial of the Crusader.
In secondo luogo la metà di loro fa uso di steroidi, il che li rende quasi dei mini-boss.
Aprire un ticket alla Blizzard per denunciare l'abuso di sostanze dopanti (o per richiederne per noi) non è servito.

Se il gruppo è tarato per i boss (quelli veri, non i trash) che dovrete affrontare, pulire la strada richiederà solo un po' di attenzione in più.
Questo fino ai due cuccioli che fanno la guardia prima di Festergut, Rotface e Professor Putricide.
A parte che i nomi sono completamente fuorvianti.
"Oh che carinoooooo!!! Come si chiama?"
"Precious."
Non accarezzatelo.

Stinky è più mansueto.
Dato che tra i due cani, questo non ha una mascella pneumatica in acciaio inox 18/10 temperato con fondo alto un centimetro per la cottura a bagno maria, e sì, mi rovino, ci metto anche la mountain bike con cambio shimano a 18 rapporti, sfortunatamente non sessuali... dicevo... iniziamo ad affrontare Stinky.
Non è ben chiaro da cosa sia causato il danno AOE quando gli state vicino, ma il nome è un'indizio.
Quindi healing AOE per tenere tutti al top, e dopo il decimate, gli healer devono entrare in modalità "caga-pigne" per rifullare tutti prima di un altro decimate.
Continuate così fino a che non l'avete steso.

Precious è stato uno scoglio già più duro.
Kite? Cos'è il kite? Boooh... e BAM wipe.
Dopo di che mi ricordo di aver già kitato tempo addietro gli zombie di Gluth, e data la leggerissima somiglianza mi faccio coraggio.
"Li kito io!"
Down al primo try.
Preseguiamo verso Festergut.

Prendete un quadro di Picasso e una patata che ha messo i germogli e mettete il tutto in un frullatore.
Otterrete un contorto ammasso putrescente.
Sostituite lo stomaco del contorto ammasso putrescente con una bombola di gas metano difettosa, e otterrete Festergut.


La tattica è abbastanza semplice.
Stare alle canoniche 10 yarde l'uno dall'altro, convergere sulle spore e tornare in posizione, ammazzarlo di dps.
Il primo try l'abbiamo sprecato perché eravamo impegnati a piegarci in due dalle risate per i rumori e le frasette emesse dal boss.
Deve essere stato un bellissimo canna-party giù alla Blizzard quando hanno studiato gli emote del boss.
Gli altri try non sono andati per mancanza di healing.
Eh già. Semplice. Forse non avevano messo le bobole di ossigeno... chissà.

Ci riproveremo la prossima settimana, possibilmente portandoci dietro una salsiccia avvelenata per Precious.

martedì 26 gennaio 2010

Guida a Power Auras

Il precedente post su questo addon, Power Auras for Mage, vi ha permesso di giocare un po' con un preset già configurato di comandi.
Nonostante ciò, configurare Power Auras può rimanere un mistero che neanche Ruggeri può svelare.

Ecco quindi a voi una guida passo passo che vi spiegherà a cosa servono tutte quelle levette e pulsantini e come azionarli per ottenere l'effetto desiderato.

Si comincia dalla base.
Accediamo al pannello di configurazione di Power Auras tramite il comando /powa.



Sulla sinistra avete due liste di pagine di effetti suddivise in Global (e cioè condivisi) e Character (e cioè specifici di un personaggio).
Sulla destra avete la griglia di effetti (inizialmente vuota) relativa alla pagina selezionata (in questo caso Page 1 dei Character effects).

Per creare un nuovo effetto cliccate sul pulsante New.
Una volta creato basterà cliccare sull'effetto selezionato nella griglia per attivarlo e visualizzare un'anteprima del funzionamento direttamente sullo schermo.



Una volta attivato l'effetto selezionato, le modifiche che apporterete verranno riflesse in tempo reale sull'anteprima a schermo.
Se questo non dovesse succedere chiudete Power Auras (le modifiche vengono salvate in automatico) e riapritelo. Ora le modifiche dovrebbero essere visibili nell'anteprima.

Quando create un nuovo effetto o ne modificate uno esistente apparirà una seconda finestra con una serie di parametri da settare.



Vediamoli uno per uno, partendo dall'alto.

Glow: Aggiunge un effetto di trasparenza alla texture selezionata.
WoW Textures: Un set di textures ripreso dalle textures di WoW.
Custom Textures: Un secondo set di textures.
Text Aura: Sostituisce la texture con un testo.
Il quadratino colorato vi permette di scegliere il colore della texture.
Opacity: Modifica la trasparenza della texture.
Symmetry: Ruota la texture nelle quattro direzioni.
Deformation: Schiaccia o allarga la texture.
Size: Modifica la grandezza della texture.
Position X: Sposta la texture sull'asse X.
Position Y: Sposta la texture sull'asse Y.

Il primo tab che incontrate modifica il metodo di attivazione dell'effetto.

Activation by: Dalla tendina potete scegliere se l'effetto viene attivato da un debuff, da un buff ecc...
Use own texture: La texture scelta verrà sostituita con la texture dell'icona della spell.
Stacks: A quanti stack l'effetto si attiva. Se non ha stack mettete 0.
Dove io ho messo Arcane Blast mettete il nome della spell che volete attivi l'effetto.
Exact name: Per attivare l'effetto solo se il nome della spell inserito è esattamente quello della spell lanciata.
Ignore case: Per ignorare maiuscole e minuscole.
Le spunte più in basso decidono l'attivazione dell'effetto in base a chi l'ha lanciato e a su chi è stato lanciato.

Una volta deciso il metodo di attivazione dell'effetto potete passare al secondo pannello che vi permetterà di settare gli effetti grafici.



Begin animation: Dalla tendina potete scegliere l'animazione con la quale l'effetto appare.
End animation: Dalla tendina potete scegliere l'animazione con la quale l'effetto scompare.
Show spin: Aggiunge alla texture un effetto di spin alla fine dell'animazione di entrata.
Main animation: Dalla tendina potete scegliere l'animazione della texture per tutta la durata dell'effetto.
Secondary animation: Dalla tendina potete scegliere l'animazione della texture per tutta la durata dell'effetto in aggiunta alla main animation.
Animation speed: Setta la velocità dell'animazione.
Anim. duration: Setta la durata dell'animazione prima che riinizi.
Old Animations: Usa il set di animazioni delle precedenti versioni di Power Auras.

Il pannello sound aggiunge degli effetti sonori all'animazione.



Potete scegliere dalla tendina un effetto precaricato o specificare il path ad un file sonoro di vostra scelta.

Il pannello timer permette di settare un timer relativo alla durata dell'effetto di cui tenere traccia.



Oltre alle varie spunte classiche per mostrare e nascondere gli zeri prima di una cifra e i centesimi di secondo, ci sono altre impostazioni adatte a massimizzare la visibilità del timer.
Use transparent textures: Se avete disabilitato la spunta su Glow, il timer apparirà su uno sfondo nero.
Timer texture: Dalla tendina potete scegliere il font che più vi aggrada.

Dal pannello stack potete attivare un counter per tenere traccia degli stack della spell da tracciare.



Con i settings visibili negli screenshot che avete appena visto il risultato è questo.
La texture del debuff derivante dalla spell Arcane Blast con sopra un timer e a sinistra gli stack.



Se avete domande o perplessità non trattenetevi dal lasciare un commento.
Buon mal di testa!

domenica 10 gennaio 2010

Uso creativo di Far Sight

In un giorno di totale, completo e piattissimo scazzo feriale, mi sono ritrovato a giocare con le abilità del mio shamano Joseki mentre aspettavo la coda per una random.

Dopo dieci minuti di saltelli sul posto senza corda, mi è balzata all'occhio una delle spell più "flavor" (ovvero inutile) dello shamano: Far Sight.
Ho scoperto un mondo nuovo. Si possono fare delle cose assolutamente simpatiche, per far passare il tempo.

La più interessante di tutte è la possibilità di castarlo a catena, per esempio per guardare nei bagni delle donne a Stormwind mentre ve ne state al sicuro da occhi indiscreti a Darnassus, a qualcosa come 10000 yarde di distanza.
Ecco un video esplicativo.



Inutile dirvi che si può arrivare ovunque. A vostro rischio.
Fatevi un giro su YouTube per altri esempi.

Un altro uso creativo è quello di "entrare" nelle texture del gioco, anche grazie ad una maggiore distanza della camera, come spiegato tempo fa nel post Avvistamenti - 03.

Un esempio?
Posizionatevi sotto l'arco d'entrata dell'Auction House di Ironforge.
Usate Far Sight sul condotto di sinistra che serve al passaggio dei grifoni.
Mettete la camera allo Zenith.
Hoplà!



Old Ironforge vista dallo spioncino.

D'ora in poi le porte non saranno più un problema.

venerdì 8 gennaio 2010

Pimp My Profile su WoW.com

Oggi vi segnalo un simpatico progetto di WoW.com: Pimp My Profile.

Dalle sabbie del tempo emerge una vecchia column del popolare blog nel quale tutti gli insoddisfatti e frustrati dalle scarse prestazioni del loro personaggio (quindi quasi tutti druidi) possono trovare conforto e una soluzione ai loro problemi che non necessiti di una corda di canapa e una trave.

Alex Ziebart vi prenderà per manina e vi mostrerà come aggiustare i talenti, quale equip procurarsi, come gemmare ecc.
A questo link trovate l'unico esempio di Pimp My Profile, gestito a suo tempo da Dan O'Halloran.
La colonna non ha trovato seguito, forse perché la gente preferiva non mostrare in pubblico quanto fosse scarsa, anche se grazie a Dan e ai molti commenti costruttivi il miglioramento è assicurato.

Per essere sottoposti al terzo grado in cambio di potere e potenza mandate una mail all'indirizzo momentaneo alex @ wow . com (senza spazi...).

Alla fine del post The Queue: A plea for help, trovate tutte le istruzioni riguardo all'iniziativa.